Sentiero G del “Büs del Luf”

Sentiero G del Büs del Luf

 

SCHEDA

DENOMINAZIONE Sentiero G del “Büs del Luf”
ITINERARIO Rif. Campei 1017 m --> Forcella Campei 1040 m --> Bivio 1095 m
a sinistra Sentiero G --> Punto Panoramico 1105 m --> “Büs del Luf” 1004 m
PUNTO DI PARTENZA Rif. Campei de Sima 1017 m
TEMPO PERCORRENZA A: 30’       R: 30’
DISLIVELLO 88 m; dal punto panoramico 100 m
DIFFICOLTA’ Facile
PUNTI DI APPOGGIO Rif. Campei de Sima 1017 m
PERIODO CONSIGLIATO Tutto l’anno
ASPETTI NATURALISTICI Flora; nella Grotta stalattiti e stalagmiti
Punto panoramico verso il Lago di Valvestino e Droane

Una breve escursione nei pressi del rifugio di Campei de Sima: la visita alla grotta chiamata “Büs del Luf”. Si prende il sentiero alle spalle della chiesetta e, arrivati alla Forcella Campei, si mantiene la sinistra.

Il sentiero, mantenendosi in quota, taglia tutto il crinale a 1068 metri e sbuca in un pianoro con vista sulla conca di Campei, sul Pizzoccolo e lo Spino. Si prosegue diritto e, dopo poco, si arriva dove il sentiero scende alla grotta; piccola digressione a sinistra e troviamo un punto panoramico sul bacino della Valvestino e sotto di noi la selvaggia Val di Vesta. Ritorniamo sui nostri passi e iniziamo a scendere (attenzione se è appena piovuto).

Arriviamo a spuntoni di roccia che scendono da Cima Pracalvis: all'ultimo spuntone, la grotta. Per entrare, munirsi di torcia elettrica: non c'è nessun pericolo, fate però attenzione a non scivolare. La grotta è disposta in salita, la parte più interna è adornata di stalattiti e stalagmiti color rosa. Ne è valsa la pena.

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

                                     91 adunata

Logo Ana

 Calendario Attività 2017

calendario 2017