In costruzione

 

   Logo ANA2                 PC Naz       LogoPC
     

La Protezione Civile A.N.A. Nazionale

La Protezione civile dell’ANA nasce in pratica all’inizio degli anni ottanta, come attività organica ma si può dire che il germe sia stato gettato nel 1976 nel Friuli devastato dal terremoto in cui l’Associazione Nazionale Alpini prendeva coscienza di avere nelle sue fila un patrimonio di esperienze, volontà entusiasmo che poteva essere canalizzato là dove se ne rilevava la necessità. Da allora è stato un crescendo di coinvolgimenti, addestramenti, acquisizioni di materiali, mezzi ed esperienze ma anche e, forse, soprattutto di realizzazioni di interventi.

La nostra Protezione civile è sempre presente dove viene richiesta, sia al livello di Dipartimento della Protezione civile presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, sia nei territori montani per l’antincendio boschivo e nelle opere di prevenzione in cooperazione con Comuni, Province, Comunità Montane e Regioni.
Sempre pronta per interventi di emergenza, la Protezione civile ANA è comunque impegnata costantemente nelle importanti e strategiche attività di prevenzione e previsione con interventi di recupero, bonifiche ambientali e salvaguardia dei territori soprattutto montani.

 

LA FORZA

 

La direzione e il coordinamento di Protezione civile sono a Milano presso la sede nazionale dell’ANA di via Marsala, 9. La Protezione civile dispone di magazzini con materiali di pronto impiego (tende, containers, servizi igienici e docce, letti ed altre attrezzature) ad Asti, Atessa, Latina, Cesano Maderno e Vicenza.

Il Centro Coordinamento Interventi Operativi (CCIO) è il braccio operativo nazionale della Protezione civile che durante le emergenze e le grandi esercitazioni nazionali ha il compito di coordinare e controllare le varie operazioni di soccorso e di supporto, nonché le operazioni logistiche ed amministrative svolte a supporto di Raggruppamenti impiegati sul terreno. E’ composto da veterani provenienti da tutti i Raggruppamenti, persone che hanno alle spalle numerosi anni di attività e svariate missioni compiute in Italia e all’estero.

 

ISCRIVERSI ALLA PROTEZIONE CIVILE ANA

 

Possono entrare a far parte dell’Organizzazione di Protezione Civile ANA i soci (art. 4 dello Statuto) o gli Aggregati (art.8, 8bis e 8ter del Regolamento Nazionale) che, in virtù della loro specifica professionalità, possono trovare un’utile collocazione nell’Organizzazione.

Per iscriversi occorre fare apposita domanda di ammissione alla Sezione o al Gruppo Ana di appartenenza. 

Requisiti
− idoneità fisica così come prevista dalla legislazione vigente;
− età compresa tra i 18 e gli 80 anni compiuti;
− disponibilità ad essere impiegati anche al di fuori della propria Regione di residenza;
− capacità professionali tali da garantire un proficuo impiego.

 

I DATI IN SINTESI

  • Sono 13mila circa i volontari attivi, divisi in quattro Raggruppamenti.Il 1º comprende i volontari di Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta; il 2º quelli della Lombardia e dell’Emilia Romagna; il 3º gli alpini del Triveneto e il 4º gli alpini del Centro Sud. Tutti i Raggruppamenti dispongono di magazzino dove sono disponibili materiali d’emergenza, veicoli, attrezzature adeguate ad un veloce impiego.
  • Oltre 400 mezzi operativi;
  • Utilizzo di frequenze radio riservate, autorizzate dal Ministero delle Poste Telecomunicazioni;
  • Convenzioni stipulate con Regioni, Provincie, Comunità Montane e altri enti territoriali;
  • 1 ospedale da campo composto da 20 shelter con unità operatorie, radiologiche, cardiografiche, di analisi, farmacia, 13 tensostrutture di supporto, officina, cucina, ecc;
  • 5 magazzini con materiali ed attrezzature;
  • 113 unità cinofile;
  • 81 squadre sezionali attive a livello provinciale con autosufficienza logistica ed operativa;
  • 3 Sezioni a rotazione sempre allertate 24 ore;
  • 19 squadre antincendio boschivo (A.I.B.) di 2° livello.

  

 RAGGRUPPAMENTO  VOLONTARI
 1°  1.815
 2°  4.662
 3°  5.141
 4°  2.334
 TOTALE (volontari PC A.N.A.)  13.952
 (dati aggiornati al 2021  

 

  SPECIALIZZAZIONI
Alpinisti VIDEO piccolo
Soccorso subacqueo e nautico VIDEO piccolo
Sottocommissione Sanità VIDEO piccolo
Telecomunicazioni radio (T.L.C.) VIDEO piccolo
Squadre antincendio boschivo (A.I.B.) VIDEO piccolo
Unità cinofile di soccorso (U.C.S.) VIDEO piccolo
Logistica VIDEO piccolo
Droni VIDEO piccolo
Idrogeologico VIDEO piccolo
Informatica VIDEO piccolo
 Ospedale da Campo VIDEO piccolo

 

GLI INTERVENTI PIU’ IMPORTANTI

LUOGO

GIORNATE LAVORATIVE

FRIULI

108.000

IRPINIA

dati non disponibili

VALTELLINA E VAL BREMBANA

DATI NON DISPONIBILI

ARMENIA

dati non disponibili

ALLUVIONE PIEMONTE

32.570

ALLUVIONE VERSILIA E GARFAGANANA

5.206

SISMA UMBRIA E MARCHE

16.850

SARNO

1.120

MISSIONE ARCOBALENO

562

OSPEDALE DA CAMPO A VALONA

241

EMERGENZA IN FRANCIA DORDOGNE

1.916

ALLUVIONE PIEMONTE VALLE D’AOSTA

12.448

INTERVENTO PREVENTIVO ZONA IMPERIA

706

INTERVENTO PREVENTIVO VALLE D’AOSTA

3.232

NUBIFRAGIO BRIANZA

200

TERREMOTO MOLISE

4.000

ALLUVIONI E FRANE VARIE

1.000

OPERAZIONI DI ANTINCENDIO BOSCHIVO

800

TERREMOTO IN IRAN (26-30/12/’03)

10

TERREMOTO IN LOMBARDIA (SALO’)

1.091

ESEQUIE DI PAPA GIOVANNI PAOLO II

5.143

TSUNAMI IN SRI LANKA

475

EMERGENZA NEVE IN PIEMONTE

2.750

TERREMOTO ABRUZZO

60.000
(8.500 volontari impiegati e

700.000 ore lavorate)

RICOSTRUZIONE IN ABRUZZO

19.500

ALLUVIONE VENETO

3.590

ALLUVIONE LIGURIA

6.500

PRECIPITAZIONI NEVOSE

3.500

TERREMOTO IN PIANURA PADANA

40.000

ALLUVIONE IN VENETO E TOSCANA

8.800

TERREMOTO TOSCANA

760

ALLUVIONE SARDEGNA

200

ESONDAZIONE FIUME SECCHIA

1.140

NEVE IN FRIULI VENEZIA GIULIA

1.200

IDROGEOLOGICA RIOLO TERME

350

EMERGENZA IDROGEOLOGICA NORD E CENTRO ITALIA

10.000

EXPO

1.100

EMERGENZA METEOROLIGA VENEZIA

80

ALLUVIONE BENEVENTO

100

ALLUVIONE VALLI PIACENTINE

300

TERREMOTO CENTRO ITALIA

14.000

EMERGENZA NEVE CENTRO ITALIA

587

EMERGENZA MALTEMPO EMILIA ROMAGNA

580

EMERGENZA ALLUVIONE VENETO

750

RIPRISTINO EMERGENZA VAIA

4.000

EMERGENZA CORONAVIRUS

132.300

CAMPAGNA VACCINALE COVID-19

65.000

MALTEMPO NORD ITALIA

504

EMERGENZA INCENDI SUD ITALIA

416

(dati aggiornati al 2021)

 

 

La Protezione Civile A.N.A. della “Monte Suello”

 

La Protezione Civile Sezionale interviene in casi di calamità naturali, nell'attività di Antincendio boschivo, ricerca di persone e in altri casi di emergenza.

Può intervenire con proprie Squadre di Pronto Invervento formate da volontari mobilitabili da tre aree della Sezione: Alto Garda, Basso Garda e Valle Sabbia, e garantisce per la Comunità Montana Alto Garda le squadre di Antincendio boschivo sul territorio dello stesso. 

Fornisce Squadre di Pronto Intervento per il Dipartimento Nazionale di P.C dell'A.N.A., per la Colonna Mobile della Regione Lombardia e una Squadra A.I.B. di 2° livello per la Regione Lombardia, con copertura anche per missioni all'estero.

Partecipa alle Esercitazioni di P.C. del 2° Raggruppamento dell'A.N.A. e promuove in seno ai Gruppi Squadre comunali di P.C. convenzionate con i Comuni.

Fornisce Squadre di Pronto Intervento per il Dipartimento Nazionale di P.C dell'A.N.A., per la Colonna Mobile della Regione Lombardia e una Squadra A.I.B. di 2° livello per la Regione Lombardia, con copertura anche per missioni all'estero.

Partecipa alle Esercitazioni di P.C. del 2° Raggruppamento dell'A.N.A. e promuove in seno ai Gruppi Squadre comunali di P.C. convenzionate con i Comuni.

 

Suadre A.I.B.     100 uomini

Logistica              87 uomini

S.O.N.                   1 uomo

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Locandina 94 Adunata Alpini ridotta

UDINE

11-12-13-14 MAGGIO 2023

94° ADUNATA NAZIONALE

        

 

          Logo Ana     

 MANIFESTO 70 Adunata Sezionale 004 rid

30-31 Agosto -1 Settembre 2024

70°Adunata Sezionale

Degagna-Pompegnino-Vobarno