Sentieri N. 12 e N. 3 giro completo


giro completo

 

SCHEDA

DENOMINAZIONE Sentiei N.12 dello Zingla e N. 3 dei Ladroni (giro completo)
ITINERARIO Rif. Campei de Sima 1.017 m --> Dosso Tre Sindec 1.159 m -->
Zingla orient. 1.497 m --> Zingla Occ. 1.492 m -->
Sella del Moltrino 1.350 m --> F.le Della Pozza 1.150 m -->
D.sso Corpaglione 1.139 --> Rif. Campei 1.017 m
PUNTO DI PARTENZA Rif. Campei de Sima 1.017 m
TEMPO PERCORRENZA A: 5h
DISLIVELLO 480 m
DIFFICOLTA’ Facile - Tratto esposto anticima attrezzato - Attenzione discesa cresta Zingla Occidentale
PUNTI DI APPOGGIO Rif. Campei de Sima 1.017 m
PERIODO CONSIGLIATO Tutto l’anno
Attenzione se è appena piovuto e con neve
ASPETTI NATURALISTICI Flora e fauna

 

Fino alla cima dello Zingla Orientale l’itinerario e uguale al Sentiero “Ceco Comincioli”. Poco sotto la cima, verso nord (segnale N. 12 e N. 10), il sentiero si abbassa lievemente, si passa vicino ad un monolito curioso detto “El gnaro”, ci si mantiene prevalentemente in cresta, dopo circa dieci minuti a sinistra indicazione sentiero N.10 per Prato della Noce. Si prosegue diritti per sentiero N. 12 in cresta e in breve guadagniamo la cima senza nome, che chiameremo Zingla Occidentale (1.492 m, ore 2.20).
Ora il sentiero, mantenendosi sul filo di cresta, scende alla sella del Moltrino con un salto di circa 120 metri. Fare molta attenzione, specialmente se il terreno è bagnato.

Il sentiero trasmette delle bellissime sensazioni: sotto di noi il borgo di Eno e tutta la Val Degagna con Carvanno. Arriviamo alla sella del Moltrino (1.350 m, ore 2.40). Possibilità con una piccola digressione di arrivare alla cima Moltrino (1.394 m).
Ci abbassiamo versante Val Degagna, prima con continue svolte e poi in corrispondenza di un “Aial” si disegna un ampio raggio passando sotto le rocce “corne” del Moltrino, su una selletta dove si nota a mala pena tracce di sentiero che si perdono verso la nostra sinistra, per raggiungere la M.ga Brasassio. Si sconsiglia di non percorrerlo perché dopo breve tratto si perde nella vegetazione e c’è il pericolo di perdersi.

Entriamo in una vallecola, la percorriamo fino ad una traccia di mulattiera che imbocchiamo (attenzione nel periodo della caccia: si passa all’interno di un roccolo), e in breve arriviamo al F.le La Pozza (1.124 m, ore 3.00). Prendiamo la carrareccia che in 15 minuti ci porterà al Dosso Corpaglione per congiungersi al sentiero N. 3 per Campèi. Tempo totale di percorrenza del sentiero N.12 e N. 3: 5 ore e mezza.

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

                                     91 adunata

Logo Ana

 Calendario Attività 2017

calendario 2017