NOZZA-VESTONE

2 - 3 - 4 Settembre 2022

Adunata Sezionale Salò "Monte Suello"

 

Locandina Sezionale 2022 2

 

285644835 10217063763025765 3624812470599805712 n

 

 

 VENERDÌ 02/09/2022 
ORE 20:00

A Mocenigo, neChiostro ex caserma ChiassScoprimento Targa dei cittadini onorari.

A seguire conferenza a cura di Alfredo Bonomi Giancarlo Marchesi "Dai frati agli alpini"accompagnati dal corpo musicale di Vestone.

 SABATO 03/09/2022 
ORE 14:00 Presso l'oratorio di Vestone -Torneo di calclo delle tre sezioni alpine bresciane.
ORE  15 30  Presso la sala consiliare deComundi Vestone - Saluto del sindaco alle autorita.
ORE 17:00 Ammassamento presso la Rocca dNozza(Villa Bertelli), dimora esliva del generale Luigi Reverberi.
ORE 17·30 Sfilata, alzabandiera deposizione della corona presso il Monumento o! Caduti dNozza A seguire carosello della fanfara "Star Of Alps"
ORE 21:00 Concerto del coro B.A.T. presso la Chiesa parrocchiale dVestone.
DOMENICA 04/09/2022
ORE 9·00 A Nozza ammassamento nel piazzale Egidio Resenti, sede della Comuni Montana VallSabbia.
ORE 9:45 Partenza sfilata da Nozza a Vestone, passando da via Mocenigo
ORE  10 30 Discorsl delle autorità presso il largo Ntkolajewka.
ORE 11:00  Santa Messa nella Chlesa Parrocchiale di Vestone.
ORE 12:00 Passaggio della stecca dal gruppo orqanlzzatore al gruppo che ospiterà la 69• Adunata Sezionale ammaina bandiera.
ORE 13:00 Rancio alpino a Mocenigo, presso iPalazzetto ex caserma Chiassi.


 Ordine Sfilamento Sabato Ordine Sfilamento Domenica
 Sfilata Sabato 001  Sfilata Domenica 001
 Mappa Parcheggi Nozza Mappa Parcheggi Vestone
Mappa Nozza Parcheggi 001 Mappa Vestone Parcheggi 001
   
   

   

  

   

   

 

COMUNICATO

 

 logo ANA UFFICIO STAMPA
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI
Via Marsala, 9 - 20121 Milano
 

Un servizio obbligatorio per i giovani

Con la legge 226/2004 l’Italia ha sospeso il servizio militare di leva, decretando così l’interruzione di un istituto che per 143 anni ha accompagnato il Paese nel suo processo di crescita sociale, politica, democratica, tecnica e scientifica. La scomparsa di questo servizio alla Patria ha privato i giovani della possibilità di conoscere realtà diverse dalla propria, condividere fatiche per un risultato comune e acquisire consapevolezza che oltre al proprio io c’è un soggetto che si chiama Stato, una comunità che oltre a garantire diritti richiede doveri.
Oggi, purtroppo, ci troviamo in una situazione in cui doveri e osservanza delle regole sono sempre più negletti: i giovani appaiono disorientati e la scuola e alcune realtà di volontariato giovanile da sole non bastano a colmare i vuoti nel loro senso civico.
Quattro anni fa, nel febbraio 2018, L’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Bersaglieri e l’Associazione Nazionale del Fante, che riuniscono quasi 400mila soci, invitarono a Palazzo delle Stelline, a Milano, i rappresentanti di tutti i partiti candidati alle elezioni politiche. Tema dell’incontro il ripristino di un servizio obbligatorio per i giovani a favore della Patria, nelle modalità che la politica avrebbe voluto individuare.
Pur con distinguo e sfumature diverse, tutti gli esponenti politici intervenuti convennero sull’importanza per i giovani di un servizio alla Stato.
Dopo quattro anni, però, la situazione non è mutata e anche la “Legge per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale” ha mantenuto la volontarietà del servizio.
Gli Alpini dell’Ana, portatori di valori come amor di Patria, spirito di servizio e rispetto per le istituzioni tornano dunque a chiedere che sia reintrodotto un servizio obbligatorio per tutti i giovani, per formarli nel campo della protezione civile, dell’ambiente e del servizio pubblico, con una formazione anche militare che contribuisca a creare una riserva impiegabile sul territorio nazionale, con esplicito richiamo all'articolo 52 della Costituzione.
L’esperienza dei Campi scuola che l’Ana porta avanti con grande successo da anni per ragazzi da 9 a 15 anni è stata ampliata dal 2021 ai giovani tra 16 e 25 anni: centinaia di ragazze e ragazzi hanno partecipato ai campi allestiti in dodici località italiane, dimostrando che quando ci sono punti di riferimento e sollecitazioni corrette, i giovani rispondono con entusiasmo.
Chiediamo quindi a tutte le forze politiche, impegnate in una delicata campagna elettorale, un pronunciamento chiaro su questo tema, che riteniamo da subito e ancor di più in prospettiva fondamentale per il Paese: serve un impegno forte a salvaguardia di un futuro che non può prescindere dalle esperienze e dagli insegnamenti di una storia in cui gli Alpini hanno scritto e scrivono pagine importanti.

Sebastiano Favero
 Presidente dell'Associazione Nazionale Alpini

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Locandina 94 Adunata Alpini ridotta

UDINE

11-12-13-14 MAGGIO 2023

94° ADUNATA NAZIONALE

        

 

          Logo Ana     

 MANIFESTO 70 Adunata Sezionale 004 rid

30-31 Agosto -1 Settembre 2024

70°Adunata Sezionale

Degagna-Pompegnino-Vobarno