pc intervento a Prevalle e Calvagese

20151107 104544

Recita un vecchio adagio “prevenire è meglio che curare”. Purtroppo per quanto riguarda il nostro paese queste parole sembrano cadere nel vuoto specialmente riguardo alla prevenzione lungo i corsi d’acqua e lo dimostrano le gravi inondazioni che sono accadute negli ultimi anni e ancora di più negli ultimi mesi.

Spesso quando si parla di prevenzione è difficile far capire alle persone, ai volontari ma anche ai nostri amministratori, l’importanza del nostro operato che qualche volta viene classificato come semplice giardinaggio per l’amministrazione di turno, anche perché è più facile vedere i disastri di un esondazione dopo che è accaduta, invece di pensare che se non è successo nulla forse è perché il fiume è stato pulito da tronchi e rami.

Sta di fatto che noi della pc ANA continuiamo in quella che ci sembra un’ operazione necessaria per la salvaguardia del nostro territorio. Negli scorsi anni quasi sempre il patrocinio era dell’amministrazione provinciale, quest’anno per la scarsità di fondi di quest’ultima abbiamo aderito ad alcune richieste di comuni interessati a mantenere in ordine il letto del Chiese nella parte che li riguarda.

È così che sabato 7 novembre piu di 30 volontari della nostra sezione si sono ritrovati presso Ponte Chiese località tra i comuni di Prevalle e Calvagese per provvedere alla pulizia del tratto di fiume che scorre sotto il vecchio ponte. Appuntamento come sempre alle prime luci del giorno e come sempre i nostri volontari si sono presentati puntuali, il nostro coordinatore sezionale ha provveduto a formare le squadre che divise sulle due sponde hanno cominciato ad operare; diverse le tipologie di intervento che le squadre hanno dovuto affrontare: mentre la squadra sulla destra si occupava di tagliare ed estrarre dal greto alberi di media grandezza, arbusti vari, alcuni tronchi sradicati e piante che crescevano fino al centro del fiume, la squadra sulla sponda sinistra doveva invece occuparsi di tagliare e prelevare dal fiume anche con l’ausilio di una gru alberi di ben più grosse dimensioni. Il lavoro procedeva spedito anche grazie all’aiuto degli alpini dei gruppi locali che ormai come è diventata consuetudine si uniscono a noi e come di solito si occupano dello smaltimento della ramaglia tagliata.

Ancora una volta abbiamo dato dimostrazione di grande professionalità oltre che passione per il ruolo che portiamo avanti, lavorando nel rispetto della sicurezza ma senza risparmiarci. Un grazie ai gruppi di Prevalle e di Calvagese per il loro supporto.

Al termine come di consuetudine un ottimo rancio presso il locale gruppo alpini.

Gallery PC

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

                                     91 adunata

Logo Ana

 Calendario Attività 2017

calendario 2017