Raduno 2° ragg. Desenzano 2016

 20161015 090926

I capogruppo che hanno organizzato qualche adunata sezionale mi possono capire ed è una cosa che è difficile

da spiegare a chi non l’ha provata.Quando finisce un’avventura come questa appena passata rimane sempre

uno strano senso di vuoto come se tutti i mesi passati a lavorarci fossero cancellati in un batter d’occhio, 

la tensione dei giorni precedenti viene sostituita da un senso di appagamento perché tutto è andato come si era

programmato e si vorrebbe che queste giornate fossero senza fine.

 

foto del sabato                    foto della domenica                             Sezione Salò "MonteSuello"

Questo è lo stato d’animo dei alpini dei gruppi di Desenzano, Rivoltella e San Martino nonché del nostro presidente Romano Micoli del suo vice Riccardo Avigo oltre che del comitato organizzatore che dopo più di un anno di lavoro hanno visto coronare il loro lavoro con un raduno di raggruppamento come non si vedeva da anni, è vero che nelle ultime edizioni questo evento ha avuto un aumento di partecipanti significativo, ma quello di quest’anno a Desenzano ha superato tutte le più rosee aspettative.

Già da qualche mese si susseguono appuntamenti che ci hanno accompagnato fino alla giornata clou di domenica 16ottobre ma andiamo con ordine a raccontare queste giornate, già dal venerdì sera si capiva che c’era nell’aria qualcosa di diverso altissima l’affluenza al concerto organizzato dall’amministrazione comunale con il coro Ana vallecamonica la banda comunale di Desenzano     e con l’alpino Fabrizio Landi del gruppo di Muscoline che ha fatto da narratore leggendo con passione ed interpretando magistralmente alcune lettere scritte al fronte sul Carso da alcuni soldati italiani nella prima guerra mondiale.

Da brividi anche la “location” scelta per l’alzabandiera del sabato mattina che si è svolto presso la torre di San Martino luogo in cui si ricorda la famosa battaglia e dove si percepisce ancora adesso dopo molti anni l’importanza storica dell’evento da cui poi si è dato inizio alla nascita di un Italia intesa come nazione.

A seguire la riunione dei presidenti anche qui bellissimo il luogo prescelto per l’evento, la bella Villa Brunati a Rivoltella

Ma la manifestazione entrava nel vivo sabato pomeriggio quando dopo la visita in municipio per il saluto del sindaco, ove la sezione “MonteSuello”pensava anche alle persone meno fortunate copiando ciò che la sede nazionale fa ad ogni adunata nazionale e devolvendo a tre associazioni presenti nella nostra sezione un contributo destinato alle loro attività , ci si recava poi presso piazza Garibaldi per rendere gli onori al labaro Nazionale della nostra associazione.

Dopo la cerimonia dell’alzabandiera magistralmente guidata dal nostro cerimoniere si scende verso il lungolago per rendere onore anche al monumento che ricorda la medaglia d’oro al v.m. il desenzanese Generale Achille Papa.

La serata si è poi conclusa con uno spettacolare e molto partecipato concerto delle tre fanfare sezionali riunite in piazza Malvezzi.

Fin dalle prime ore del mattino di domenica si capiva che non sarebbe stata una giornata come al solito già dalle 8 la nostra P.C. incaricata di gestire la viabilità affiancata dai volontari dell’arma dei carabinieri veniva messa a dura prova dal massiccio afflusso di pullman e auto private.

Incredibile la vista del luogo dell’ammassamento quando sono iniziati i discorsi ufficiali un mare di penne nere riempiva il manto erboso dell’impianto.

Dopo circa due ore tocca alla nostra sezione partire per la sfilata, come sempre quando “si gioca in casa “ si ha sempre un emozione in più e anche stavolta i nostri concittadini insieme ai molti venuti da ogni angolo della Lombardia ed Emilia Romagna non ci hanno fatto mancare il loro sostegno e il loro calore assiepando praticamente dall’inizio alla fine il percorso della sfilata e applaudendo al nostro passaggio.

Infine il lago di Garda ha fatto da cornice al passaggio della stecca tra la nostra sezione e la sezione di Parma che ospiterà il prossimo anno il raduno nella città di Salsomaggiore.

Vogliamo infine ringraziare tutti coloro che in questo anno si sono adoperati per rendere possibile questo evento, un ringraziamento particolare al nostro servizio d’ordine che nell’occasione si è ancora una volta dimostrato al’altezza della situazione.

 

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

                                     91 adunata

Logo Ana

 Calendario Attività 2017

calendario 2017