Raduno 2° ragg. a Busto Arsizio

radunobustoarzioI numeri definitivi dell’ Adunata del II° Raggruppamento tenutosi a Busto Arsizio il 17 – 18 ottobre scorso come sempre sono ballerini anche se contare le fila di coloro che hanno sfilato non è certo esercizio di alta fisica quantistica.Per gli organizzatori della Sezione di Varese il successo dell'adunata è stato evidente al punto che hanno detto che "molti alpini vorrebbero ritornare a Busto anche per le prossime". Ovviamente ci permettiamo di aggiungere  “dopo la nostra Adunata”  che si terrà a Desenzano nell’ ottobre del 2016.!!!

Nessuna voglia di criticare l’operato altrui anzi va riconosciuto il gran lavoro svolto ma qualche commento è doveroso farlo proprio per migliorare. Soprattutto va ripensato perché la prossima l’organizziamo noi l’appuntamento del sabato. Confessiamolo è proprio un mortorio. Il concatenarsi degli eventi è fondamentale. I tempi per i canonici appuntamenti istituzionali vanno ripensati alla grande. Non ci possono essere “ buchi “ di una o due ore fra la sfilata del sabato la S.Messa o altro. Diventa difficile tenere uniti gli alpini che si disperdono in mille rivoli e alla fine manca quell’atmosfera che ci lega alla città che ci ospita. Per tornare all’ Adunata e contorni. Al sabato c’è stato l’appuntamento dei Presidenti Sezionali. Molto interessante la discussione sul centro di Costalovara ai Piani di Renon. (Il tema delicato verrà trattato più specificatamente sul Monte Suello dal nostro Presidente). L’Adunata in termini scarni. Come 220, il numero di pullman che sono arrivati in città, o come 1000, il numero degli alpini della sola sezione di Varese che sono giunti fino a Busto. Fra tanti manco ne incontri uno che ha fatto la naja con te. Ci sono state poi numerose Sezioni che hanno risposto in massa come gli alpini di Bergamo Brescia e noi della Monte Suello che abbiamo fatto la nostra parte. Mettere a disposizione dei pulman per il viaggio a riscosso da tempo il meritato successo. A proposito un grazie particolare a coloro che hanno sacrificato una domenica per partecipare alla sfilata. Impossibile citare tutti i Gagliardetti presenti con i loro testimonial. Ciò che rende meglio l’idea di quello che è stata la sfilata è il fatto che quando è partito il primo gruppo dal Museo del Tessile a quando ha completato il percorso l’ultima Sezione, sono passate ben due ore. Un lungo serpentone che ha cinto il cuore di una città che ha risposto benissimo, scendendo in piazza per accogliere gli alpini. Un buon viatico se pensiamo al futuro perché la prossima Adunata che chiama a raccolta gli alpini della Lombardia e dell’ Emilia Romagna tocca a noi. Arrivederci a Desenzano Rivoltella e San Martino.

                                                                                                                            Gubott.

Gallery Fotografica

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

                                     91 adunata

Logo Ana

 Calendario Attività 2017

calendario 2017